Caro affitti a Lecco

Il presidente di Fimaa Lecco analizza la situazione: “Mancano appartamenti in città”

Gli affitti a Lecco pesano per il 25% dello stipendio. Il dato viene evidenziato da una elaborazione del Sole 24 Ore su base dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare e sulle statistiche fiscali della Agenzia delle Entrate. Nonostante una lieve crescita negli ultimi anni (+1,7% nel quinquennio 2018-2023, contro una media nazionale del 3,6%) il dato resta inferiore alla media italiana.

“A Lecco il canone di un bilocale è compreso tra 500 e 800 euro mensili, con un salario medio intorno ai 2500 euro al mese il costo è in linea – ha dichiarato il presidente di Fimaa Confcommercio Lecco, Matteo Zambaldo in una intervista pubblicata sul quotidiano La Provincia – edizione di Lecco sul tema caro affitti – A Lecco mancano appartamenti in affitto a prezzi sostenibili. Meno immobili e più richieste portano ad aumenti di prezzo e difficoltà nel reperire il prodotto sul mercato. Le case vacanza, che ora sono regolamentate in modo più chiaro, tolgono mercato agli affitti tradizionali, ma la crescita della richiesta di studenti, lavoratori e famiglie acuisce il problema in città, dove si concentra la maggiore richiesta”.